logopermicroCome nasce PerMicro? 
PerMicro nasce a Torino nel 2007 con il proposito di offrire un’opportunità di inclusione finanziaria ai “non bancabili”, ossia i soggetti esclusi dai tradizionali canali di credito per mancanza di storico creditizio o garanzie reali. Oggi opera in tutta Italia con una mission ben chiara: creare occupazione e inclusione sociale attraverso l’erogazione professionale di microcrediti, l’educazione finanziaria e l’offerta di servizi di avviamento e accompagnamento all’impresa, in un’ottica di sostenibilità della propria attività.
Dall’inizio dell’attività a fine 2013, PerMicro ha dato un’opportunità concreta ad oltre 5.000 persone, tra cui molte famiglie in difficoltà economica e aspiranti imprenditori che hanno potuto realizzare la propria idea di impresa grazie al microcredito ottenuto.
Negli ultimi anni, sono stati oltre 8 i milioni di euro concessi per l’avvio o lo sviluppo di attività imprenditoriali in tutto il Paese e nel 2014 PerMicro intende aumentare l’impegno a favore delle piccole attività di impresa, a cui saranno rivolte risorse per oltre 11 milioni di euro.

Perchè in Sicilia avete scelto proprio Catania?
L’apertura di una filiale in Sicilia è sempre stata nel piano di sviluppo di PerMicro e Catania ci è sembrata la città siciliana che ad oggi meglio risponde alla mission di PerMicro per le caratteristiche che contraddistinguono il suo tessuto economico/sociale. Inoltre abbiamo constatato un forte interesse da parte degli operatori del territorio catanese nell’attività di PerMicro, in particolare sul tema delle start up e lo sviluppo della microimpresa. Dalle banche di Catania abbiamo ricevuto maggiori risposte in termini di allineamento ai prodotti che PerMicro propone.

Pensate di espandere la vostra rete ad altre città siciliane?
Per il nostro tipo di attività (in particolare l’accompagnamento e il supporto delle microimprese) è molto importante la presenza territoriale, il nostro intervento non sarebbe ugualmente efficace se operassimo a distanza. Certamente l’idea è quella di espanderci anche in altre città siciliane; speriamo di cominciare ad operarare anche a Palermo a inizio 2015, ma per quest’anno ci concentriamo sulla zona di Catania e provincia.

Quale domanda pensate di soddisfare maggiormente a Catania e, in generale, qual è il primo riscontro che state avendo in città?

Stiamo trovando conferma alle nostre aspettative: il nostro obiettivo principale è quello di supportare le microimprese nella fase di avvio e sviluppo. Ad oggi in soli 3 mesi abbiamo incontrato oltre 40 microimprese, ne abbiamo finanziate 5 ed altre sono in corso di valutazione.

Siete entrati in contatto con Impact Hub in Sicilia poco prima di aprire la filiale a Catania, come pensate che Impact Hub possa contribuire al successo della vostra iniziativa?

Il contatto con Impact Hub è stato accuratamente ricercato e voluto, perchè condividiamo con The Hub la volontà di operare nel contesto della sostenibilità e dell’impresa sociale, con l’intento di essere un supporto finanziario valido e veloce, per le idee imprenditoriali che oggi non trovano spazio per la loro reale concretizzazione.

Avete già erogato dei prestiti? Se si quale tipologia di soggetti ne ha beneficiato finora? 

Abbiamo registrato, nell’immediato, una richiesta interessante soprattutto per il Microcredito all’Impresa (si tratta di prestiti fino a 25.000 euro per l’avvio e sviluppo di piccole attività imprenditoriali) rispetto alla richiesta del Microcredito Famiglia che intende sostenere i nuclei con momentanea difficoltà economica per finalità connesse alla salute, istruzione/formazione e casa.

Le imprese che abbiamo sino ad oggi sostenuto operano nel settore del commercio, servizi, produzione e nel sociale. In generale, non abbiamo alcuna limitazione particolare in termini di settori merceologici da sostenere.

Che tipo di benefici possono avere i membri di Impact Hub?

Grazie alla convenzione sottoscritta tra The Hub e PerMicro, i membri di Impact Hub possono usufruire del servizio di supporto nella definizione del progetto d’impresa nonchè di un servizio di accompagnamento e monitoraggio oltre che di una scontistica sulle spese di istruttoria pratica.

Che obiettivi vi siete dati come filiale di Catania per il 2014?

Per il 2014 ci aspettiamo di supportare l’avvio e sviluppo di circa 40 microimprese e di sostenere circa 200 famiglie in temporanea difficoltà economica.

redazione